SPIAGGE

Sabbia chiara, finissima e morbida, acque limpide e di color azzurro cangiante, contrasti di luce creati dai riflessi del sole. Tra monte Ferru, ricco di boschi e sentieri, e Quirra si distende la Marina di Tertenia, distante circa dieci chilometri dal centro principale dell’Ogliastra meridionale. Si estende per dodici chilometri, composta da splendide spiagge sabbiose, intervallate da coste rocciose, tra cui spiccano Foxi Manna e Foxi Murdegu, entrambe con numerosi servizi: noleggio attrezzatura balneare e natanti, bar e ristoranti, ampio parcheggio.

La Spiaggia di Foxi Manna si trova a 1,3km dal Resort, è lunga un chilometro ed è posizionata ai piedi del suggestivo Monte Cartucceddu.

La spiaggia presenta acque cristalline dalle varie cromature, la sabbia bianca e fine le attribuisce il colore azzurro mentre il verde dei monti ricoperti da macchia mediterranea e fitta vegetazione le donano cromature smeralde.

Il fondale è basso, sabbioso e sicuro per bambini e famiglie, sul lato sinistro riaffiorano i tipici scogli rossi che caratterizzano buona parte della spiagge tra Tortolì e Tertenia.

Nel periodo estivo Foxi Manna offre vari servizi, stabilimenti balneari, ristoranti/chioschi dove poter mangiare o bere un qualcosa sulla spiaggia.

La Spiaggia di Foxi Murdegu si trova a 1,2km dal Resort, è lunga 700 metri.

La spiaggia è caratterizzata dalla presenza della torre di avvistamento aragonese  di San Giovanni di Sarrala divenuta Bunker nella seconda guerra mondiale

Le sue acque trasparenti sono molto apprezzate per l’azzurro cangiante e le cromature offerte dal verde della vegetazione che circonda la spiaggia.

Il fondale basso la rende una spiaggia sicura per la balneazione anche delle famiglie con bambini. La sabbia è di colore chiaro ed in alcuni tratti ai lati si mischia con alcuni ciottoli.

Località inserita in un’ambiente selvaggio non mancano d’estate i servizi ed alcune abitazioni costruite  vicino alla spiaggia.

natura e storia

Dall’alto di una collina domina oggi la marina di Sarrala, con vista sull’ampia e splendida Foxi Manna, così come un tempo faceva la guardia a un porto costruito accanto alla spiaggia, sulla foce di un fiume. L’Alèri, costruito circa 3500 anni fa, è il nuraghe meglio conservato tra le decine di nuraghi scoperti nel territorio di Tertenia.

È un nuraghe di tipo complesso e di grande impatto scenico, costituito da una torre centrale coperta a tholos, costruita all’inizio del Bronzo medio (XV secolo a.C.), alla quale nel corso dei secoli, ossia sino all’XI a.C., si sono aggiunte altre tre torri secondarie, disposte lateralmente e frontalmente rispetto al mastio e raccordate da cortine murarie rettilinee e collegate internamente da corridoi coperti. Che la struttura risalga alla fase arcaica dell’età nuragica è confermato dall’uso di massi granitici, di varia dimensione, non lavorati e disposti su filari irregolari.

Dall’ingresso architravato parte un corridoio lungo sette metri che conduce, a metà percorso, a un vano scala, oggi ostruito dai vari crolli, e in fondo a una camera circolare, del diametro di quattro metri e mezzo e alta circa otto. Presenta un caratteristico pavimento ribassato e due nicchie con copertura a ogiva. Sul pendio della collina vedrai i resti di murature circolari e ovali, forse appartenenti a un villaggio, frequentato anche successivamente, in epoca punico-romana e non ancora scavato

Per gli amanti del trekking non può mancare l'escursione verso punta Cartucceddu.

il sentiero parte subito in salita e vi condurrà ad una prima zona panoramica dove si osserva la baia di Foxi Manna e lo scoglio “su Brecconi”.
Il sentiero sempre a ridosso della costa si snoderà tortuoso in continua salita, a tratti impegnativa con qualche pendenza decisamente importante. La prima meta sarà la celebre roccia che gli elementi atmosferici hanno forgiato in un vero capolavoro naturale a picco sul mare: “Sa Perda Stampada”. Da questo eccezionale punto panoramico è possibile apprezzare a perdita d’occhio lunghi tratti di costa ogliastrina, dalla sottostante spiaggia di Coccorrocci fino alle lontane falesie del supramonte di Baunei.
Molte le terrazze panoramiche guardano alla bellissima spiaggia di Sarrala di Tertenia dove il blu intenso del mare fa da contrasto con le rocce di Punta Cartucceddu.
La cima di Punta Cartucceddu (600m circa), dove il panorama a 360°lascia senza fiato.
Le rocce vulcaniche di questa area si sono, col tempo, trasformate in caratteristici tafoni e in figure fantasiose: riconosciamo l' Apache solitario di Cartucceddu che, severo sorveglia la montagna.